Il 25 maggio

Il tuo materno cuore
esulta, o pia Giuseppa.
Che delizioso bimbo!
Da te bellezza ha preso,
dal Cielo tanta luce.
Lo sguardo del tuo ninno
t’imperla di sorriso.
Tu, mamma, presagisci
la volontà di Dio
su questo dolce figlio.
Il mondo adesso ignora
che grazia è questo evento,
ma un giorno non lontano
vedrà i gloriosi segni
e gioirà con te.
Saprai con tenerezza
nutrirlo del tuo latte,
temprarlo con la fede.
A fianco ti sarà
il generoso Grazio.
Bontà, saggezza e forza
rifulgeranno in lui
con armonia perfetta.
Seguendo San Francesco,
raggiungerà la meta.

P. G. Alimonti OFM cap, “Voce dell’anima”, Pietrelcina non sei più piccola, vol 1, p 7