La luce della vita

– Sono la luce vera,
la luce della vita.
Chi viene dietro a me
non vaga nelle tenebre.

Io so da dove vengo,
ed anche dove vado.
Di me voi non sapete,
eppur mi giudicate.

Ma il giudizio vostro
ricade su voi stessi.
Non può un uomo cieco
guidare un altro cieco -.

– Di te sei testimone
e ciò non ha valore -.
– Il Padre dà conferma
a quello che io dico!

Così mi dà ragione
la legge di Mosè.
Voi già mi giudicate
ma il vostro errore è grave -.

Così i nemici giurano
di farlo condannare,
ma adesso è impossibile
perché c’è tanta folla.

L’evangelista spiega:
non si compì l’arresto,
perché non era giunta
quell’ora stabilita.

Agli uomini Dio lascia
la vergognosa impresa,
ma si riserva l’ora
di immolar la vittima.

Gesù, sei tu la luce
e resti sempre tu.
Sei luce dello spirito,
sei luce della vita.

Agli uomini tu lasci
la luce che si spegne,
la luce dell’errore,
la luce del peccato.

Ma questa luce inganna,
conduce fuori strada,
uccide la virtù,
fa piangere i giusti.

La morte ci sotterra!
Gesù, sei luce vera.
Sei luce della vita,
o nostra eterna luce.

P. G. Alimonti OFM cap, “L’Altro consolatore”, La rivoluzione, pp 51-52