L’amore

Mi converto al Mistero,
che irradia l’amore.
Amore che crea e salva,
che dona pace e gaudio.

L’amore, ch’è da sempre
è amor che non si stanca;
amor che non si ferma
neppur davanti all’odio.

L’amore ch’è sostanza,
non abito di moda;
l’amore ch’è respiro
del vivere felice.

L’amore ch’è fecondo
d’amore uguale a sé.
Nessuna morte uccide
l’amore che dà vita.

Pur passi per la morte
per dare nuova vita
e vincere la morte,
che non conosce amore.

Così capisci bene,
che cosa è avvenuto
se vedi inchiodato
Colui, che dà la vita.

L’amore è trasfusione
di immortalità;
abbraccio senza fine,
perfetta carità.

Poiché tu sei mortale
non ti smarrire mai.
Adesso tu lo sai,
la vita è dell’amore.

Gesù che muore in croce
col cuore trapassato,
è prezzo dell’amore,
che egli ci ha donato.

Il Cristo che risorge
è segno di vittoria,
che mette a tacere
la voce della morte.

M’incanti e fai paura
mistero della vita.
Mi fai sentire morto
finché non vivo in te.

È Dio il vero amore.
In Dio è solo amore.
Io vivo in quel mistero
e vivo per amore.

P. G. Alimonti OFM cap, L’altro consolatore”, Città assediata, pp 217-218