Maria, non tacere

Madre Immacolata,

respira nel tuo seno

il Verbo di Dio Padre.

 

Tu parli al tuo Figlio,

ma il gaudio dell’amore

ti fa toccare l’estasi.

 

E proprio contemplando

tu riesci a confidare

i palpiti d’amore.

 

Tu dialoghi, Maria,

col Figlio Incarnato

del Padre Onnipotente.

 

Tuo sposo, il Santo Spirito,

ti parla e ti regala

divina tenerezza.

 

Ora che la tua casa

è traslocata in Cielo:

beata sommamente!

 

Ma il Figlio sul Calvario,

nel sommo del dolore,

ti volle nostra Madre.

 

Tu, Madre Immacolata,

non hai dimenticato

che l’uomo è tanto fragile.

 

Maria, vieni e parla

a tutti questi figli.

Maria, non tacere!

 

Maria, dolce Madre,

noi tutti lo sappiamo,

che ti costiamo lacrime.

 

La Chiesa in te confida,

la Chiesa a te ricorre,

la Chiesa a te s’affida.

 

Tu, vieni messaggera

di pace e di speranza,

d’amore e di perdono.

 

P.G.Alimonti OFM cap

“Primavera”, “Non tacere”, pp 149-150