Salve Regina

Salute a Te, Regina.
Il Cielo e la terra
felice a Te s’inchina.

Sei figlia prediletta.
Il Padre a Te ci affida;
sei Tu la benedetta.

Sei Madre di Gesù,
che per salvarci tutti,
discese a noi quaggiù.

Gli offristi il tuo cuore,
gli offristi il tuo seno,
gli offristi Tu l’amore.

Negli occhi tuoi d’incanto
Tu rispecchiavi il Padre
e lo Spirito Santo.

Nel sommo del dolore,
per la misericordia,
ci mise nel tuo cuore.

Il Figlio da te nato,
Tu lo consegni a noi,
feriti dal peccato.

Di tutti sei speranza
e sei dolcezza e vita
nel tempo che avanza.

Salute a Te, Maria.
Di questo duro esilio
affranca Tu la via.

I figli tuoi fidenti
innalzano il sospiro,
gementi e piangenti.

Tu volgi a noi lo sguardo,
così è messo in fuga
il demone beffardo.

Tu portaci lassù
nell’ora della morte
e mostraci Gesù.

P. G. Alimonti OFM cap, Venti Raggi, pp 99-100