Sette spade

Madonna, sette spade!
Ti fanno tanto male
e Tu non dici nulla.

Per nostra poca fede,
per nostro poco amore
tu vivi nel dolore.

Ripari tu Gesù
di tante acute spade,
che partono dal mondo.

La prima è la bestemmia,
lanciata contro Dio
con ribellione ed ira.

L’indifferenza è l’altra:
fa diventar di pietra
il cuor beneficato.

La terza spada è l’odio
che spinge a ripetere
il gesto di Caino.

La quarta è la lussuria,
che getta nell’abisso
del vergognoso vizio.

La brama di ricchezza
è quella che sotterra
la fede nel Signore.

È questa quinta spada,
che sempre mette i popoli
gli uni contro gli altri.

La sesta è la superbia,
che chiude il cuore a Dio
e scaglia contro il prossimo.

Lo so qual è la settima
L’orrenda confusione,
che porta al suicidio.

Siam pronti, o Madre nostra,
a riparare il male,
ad operare il bene.

P. G. Alimonti, OFM cap, “Il tempo della luce”, Scia di fuoco, pp 107,108