Discepolo

pgquadroUn pomeriggio ero solo vicino a Padre Pio e gli chiesi di scrivermi un pensiero che mi servisse da testamento spirituale. Egli mi ha risposto, pronunziando adagio e con forza: “Tu sei religioso, sei sacerdote, figlio di San Francesco e cappuccino per di più!”.

Un altro pomeriggio mi inginocchiai davanti a lui e gli dissi: “Io affido a te tutte le anime che il Signore affida a me”. E lui alzate le braccia: “A quante mani le affidiamo?”. Ho detto: “Delle mie non mi posso fidare, quindi le affido a te”. Mi ha risposto: “E va bene, però fa la tua parte””. Io cerco di fare la parte mia, tutto qui.

Dice San Giovanni Eudes: “Chi vuol essere maestro nell’amore, sarà eternamente discepolo!”. E’ una fortuna essere discepoli di Gesù, il maestro dell’amore!”.

P. Guglielmo Alimonti, 24/07/2006