Nel tuo calice

Ecco un nuovo giornocalice2
ecco la nuova offerta.
In mano al tuo ministro
è pronto il tuo calice.

Gesù, tu versi amore
al Padre e a tutti noi.
Sei pronto a donare
il sangue ch’hai versato.

Per tua volontà
è nuovo sacrificio
col Pane sostanziale
e il Vino di salvezza.

Felice la tua Chiesa,
s’unisce a quell’offerta.
Ci sono tutti i santi,
ci siamo tutti noi.

Gesù, io vi depongo,
con me, i peccatori
e ladri e prostitute,
eretici e scismatici.

Ci metto anche gli atei,
i tristi e i malati,
i folli e gli indifesi,
i ricchi e i miserabili.

Il Papa e i cardinali,
i sacerdoti e i vescovi,
i diaconi e i fedeli,
tutte le autorità.

Ci metto i moribondi,
ci metto i carcerati
e gli emarginati
ed ogni esasperato.

Ci metto i miei peccati
e le mie preghiere.
Ci metto i desideri
e tutti i miei pensieri.

Ci metto i miei cari
e quelli che mi affidi.
Ogni parola e passo
e battito del cuore.

Le opere che compio
e l’aria che respiro.
Insieme al passato
il presente e il futuro.

Le anime purganti,
che salgano a te.
Che tutta la mia vita
sia solo una Messa.

P. G. Alimonti OFM cap, “La via del sale”, La mente e il cuore, pp 89-90