I Sacramenti

sacramentiI Sacramenti sono i canali di grazia per cui giunge a noi l’azione santificante del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Così la Trinità torna ad essere la sorgente di vita eterna.
Il Battesimo è l’inizio della comunione con Dio.
Senza il Battesimo non si possono ricevere gli altri sacramenti.
Il Battesimo, la Confermazione e l’Ordine Sacro imprimono un sigillo, detto anche carattere, per cui non si possono né cancellare, né ripetere.
La Chiesa per mandato di Gesù, che ha istituito i Sacramenti, attinge a questa fonte perenne per trasmettere ai fedeli la vita di Dio e assicurare ad ognuno di essi il Regno dei cieli.
L’Autore

I Sacramenti in pdf

I Sacramenti sono ordinati alla santificazione degli uomini, alla edificazione del Corpo di Cristo e, infine, a rendere culto a Dio; in quanto segni hanno poi anche un fine pedagogico.
Non solo suppongono la fede, ma con le parole e gli elementi rituali la nutrono, la irrobustiscono e la esprimono; perciò vengono chiamati «Sacramenti della fede».
Conferiscono certamente la grazia, ma la loro stessa celebrazione dispone molto bene i fedeli a riceverla con frutto, ad onorare Dio in modo debito e ad esercitare la carità.
È quindi di grande importanza che i fedeli comprendano facilmente i segni dei Sacramenti e si accostino con somma diligenza a quei Sacramenti che sono destinati a nutrire la vita cristiana.
(Sacrosanctum Concilium, 59)

I Sacramenti sono «della Chiesa» in un duplice significato: sono «da essa» e «per essa».
Sono «dalla Chiesa» per il fatto che questa è il sacramento dell’azione di Cristo che opera in lei
grazie alla missione dello Spirito Santo.
E sono «per la Chiesa», sono cioè «sacramenti […] che fanno la Chiesa», in quanto manifestano e comunicano agli uomini, soprattutto nell’Eucaristia, il mistero della comunione del Dio Amore, uno in tre Persone. (Catechismo Chiesa Cattolica 1118)