Prega per me

piopadre
Padre Guglielmo Alimonti, in alto a destra, si intrattiene con Padre Pio e alcuni confratelli sulla veranda

Nel tempo che tu
soffrivi quaggiù
dicesti: – Stai lì
e prega per me –.

Che aiuto può dare
il nano al gigante?
A me ne deriva
sostegno e conforto.

E sopra di me
discende ogni giorno
la pioggia di grazie;
e pace profonda.

Da quando Gesù
ti volle lassù,
con te ho pregato
per tutti i tuoi figli.

In ogni regione
e in ogni nazione
t’invocano e t’amano
col cuore infuocato.

Chiamasti anche me
a dare vigore
al loro messaggio
di fede e d’amore.

Un fiume di anime,
che prega con te,
per dare alla Chiesa
speranza e fervore.

Ognora di più
mi unisco a te
e supplico Dio,
che sempre t’ascolti.

E come d’accordo,
ti passo la voce
dei tanti che chiedono
aiuto e preghiera.

Adesso t’invoco
col nome di santo.
Tu stringimi al cuore
e prega per me.

Ti chiedo perdono,
se solo ti parlo
nel modo d’allora,
che t’ero vicino.

Io sempre ringrazio
il Dio d’amore.
M’ha dato di stringere
un santo al mio cuore.

P. G. Alimonti, I Colori del Vespro, vol. 2, pp. 36-37