Da zero

Ti prego, buon Gesù,
che sia la Mamma tua
la dolce mamma mia.

Se glielo dici Tu,
non ti dirà di no;
non mi rifiuterà.

Gesù, c’è un abisso
fra il tuo e il mio cuore,
la Mamma già lo sa.

Impura è la mia anima;
diviso è il mio cuore.
A che le serviranno?

Se serve il pentimento,
se bastano le lacrime,
son queste che le offro.

Con Lei ritornerà
la mia primavera.
Ripartirò da zero.

O Madre dell’amore,
tu stringimi al cuore
ed io mi salverò.

Non mi lasciare mai.
Io ho sciupato Dio,
supremo bene mio.

L’amore di Gesù,
il pianto di Gesù,
mi ha salvato ancora.

Basta, o Mamma, basta
a disprezzar l’Amore,
che m’ha abbracciato ancora.

A te Gesù m’affida.
Ora rimani Tu
speranza di salvezza.

Allarga le tue braccia
e stringimi sul cuore.
Non lascerò Gesù.

P. G. Alimonti OFM cap, “La via del Sale”, La miniera, pp 173-174