Portali a Francesca

Don Antonio Ferri racconta che un giorno, in pieno inverno, poiché c’era un bel sole fece una breve passeggiata nell’orto del convento a fianco a Padre Pio.
Don Antonio aveva una nipote che si era affezionata tanto a Padre Pio e, benché lei vivesse a Bologna, appena poteva veniva dal Padre e ogni volta erano domande: “Mi sposerò? Avrò figli?”.
A queste domande Padre Pio aveva risposto di sì.
Era felice la ragazza, ma coltivava nel cuore il desiderio di qualche piccolo segno dal Padre.
Quel giorno Don Antonio vede stupito Padre Pio che si scosta di qualche passo dal sentiero e raccoglie quasi sotto la neve alcuni fiorellini.
Li ammazzetta con le mani e poi li dà al prete dicendo: “Questi fiori portali alla tua nipote”.
Il cappellano commenta: “Padre Pio ha letto nel mio pensiero.
Mia nipote Francesca fu felice e non finisce di ringraziarmi.
Li conserva come un dono speciale”.

P. G. Alimonti OFM cap, Raggi di sole, vol. 1, p 149