San Gabriele

“…L’Abruzzo stringi a te. Ricorda ai consacrati la fedeltà devota. Insegna ai nostri giovani a consolar Maria…”

Il testo è tratto dal volume “Occhi sull’anima”, p.121, di P.G. Alimonti OFM cap.

San Gabriele (spartito in pdf)

Da Assisi tu venisti,

o fiore del Gran Sasso.

Portasti qui il messaggio

di giovinezza pura

sbocciata tra le spine.

È questo luogo Isola

non tanto per quel nome

ma per l’ardore santo

che fece di tua vita

eccelsa vetta in Dio.

R.: L’Abruzzo stringi a te.

Ricorda ai consacrati

la fedeltà devota.

Insegna ai nostri giovani

a consolar Maria. (2v.)

Maternamente dolce

ti coltivò Maria.

Vivesti nel suo cuore

e paradiso tuo

chiamasti i suoi dolori.

Intenerì l’amore

di Padre Pio per te,

e disse tutto lieto:

“I nostri confratelli

a San Gabriele andranno”. R