Tanto anelo

Pietoso mio Signore,
converti il mio cuore,
e spingi i miei pensieri
sui giusti tuoi sentieri.

Finché il tempo dura,
fa’ l’anima più pura.
Tu dammi umiltà
e ardor di carità.

La forza di pazienza
dia pace alla coscienza.
Il debito cancella,
fa’ l’anima più bella.

Ti supplico in ginocchio,
fa’ limpido il mio occhio.
A te sia gradita
in tutto la mia vita.

Rimuovi ogni assillo,
ch’io viva in te tranquillo.
Cancella ogni errore
concedimi il fervore.

Sia pronto ad amare
e pronto a perdonare.
L’impegno sia tenace
a conservar la pace.

In tutto ciò che voglio
non sia mai l’orgoglio.
Sia retta l’intenzione
in ogni mia azione.

Con umiltà ti offro
ogni dolor che soffro.
Ch’io cerchi solo il bene,
perché questo conviene.

Sia lungi dal piacere;
costante nel volere.
Per tutto ciò che faccio
ch’io meriti il tuo abbraccio.

Ti voglio far contento.
Del male io mi pento.
Per questo molto spesso
io piango il mal commesso.

Infiamma il mio cuore
del tuo santo amore.
Conserva sempre in me
la brama ch’ho di te.

Io tanto e sempre anelo
ad arrivare in cielo.
Mi liberi la via
la Vergine Maria.

P. G. Alimonti OFM cap, Dentro la sfera, Il colloquio, pp 217-218